Come abbiamo già visto in precedenza nell’articolo “Alluminio e Sport”, questo materiale dalle caratteristiche così versatili, trova perfetta applicazione in molti sport e in occasione dei Giochi Olimpici Invernali di Sochi 2014 anche la torcia olimpica è stata interamente realizzata utilizzando l’alluminio.

 

La torcia ricorda una piuma di uccello e i colori (rosso e argento) richiamano quelli tradizionali della nazione ospitante i Giochi; è stata disegnata da un gruppo di designer russi con a capo Vladimir Pirozhkov e Andrei Vodyanik ed è stata pensata principalmente per agevolare la corsa dei tedofori ed evitare l’estinzione del fuoco proveniente dalla Grecia.

la torcia di sochi

 

Prodotta in 14000 esemplari, ogni torcia ha un peso di 1,8 kg ed ha una lunghezza di 95 cm.

La torcia ha fatto il suo ingresso nello stadio olimpico “Fischt” portata dalla tennista Maria Sharapova, per finire la sua corsa nelle mani dei tedofori Irina Rodnina e Vladislav Tretyak massimi esponenti dello sport russo nel XX secolo.

Il design accattivante, moderno ed ispirato alla tradizione ci ha piacevolmente colpito e, da “addetti ai lavori” ed estimatori di questo meraviglioso materiale, ci siamo sentiti in dovere di rendervi partecipi, ancora una volta, di quante cose meravigliose si possano creare con l’alluminio.

 

 

 

Nella foto il campione di bob Alexey Voyevoda con la torcia olimpica.